Recanati: la biblioteca acquisisce le opere del fondo Biancolini

2' di lettura 03/06/2021 - Donato alla biblioteca comunale “Bonacci Brunamonti" il piccolo e prezioso fondo librario di argomento teatrale “Lino Biancolini”, composto anche da un archivio personale e da un centinaio di riviste di teatro datate tra il 1935 e gli anni Sessanta, dalle figlie Daniela e Donatella dell’illustre cittadino recanatese.

«Ringraziamo molto le signore Daniela e Donatella Biancolini per questa donazione – ha dichiarato il sindaco Antonio Bravi – il teatro della prima metà del Novecento ha visto la nascita di importanti autori drammaturghi e di movimenti artistici che hanno posto le basi per il teatro italiano moderno. Poter mettere a disposizione dei cittadini un approfondimento così dettagliato sul tema è per noi un motivo di grande soddisfazione».

Lino Biancolini, nato a Recanati nel 1918, era appassionato di teatro, aveva frequentato l'Accademia d'arte drammatica di Roma ed era tornato durante la guerra a Recanati dove aveva fondato una compagnia di prosa mettendo in scena al Teatro Persiani numerose commedie delle quali sono conservate anche le locandine, i canovacci e alcune foto di scena. Dopo la guerra, si trasferì definitivamente a Torino, dove nel frattempo si era laureato e dove entrò a far parte della ancor giovane Rai, prima come annunciatore e poi come direttore dei Servizi Culturali e Speciali. In questa veste vinse due Premi Italia (ora Prix Italia) forte anche della collaborazione con un altro recanatese illustre, Giovanni Magnarelli e con l'amico Paolo Volponi. «Accogliamo con grande piacere nella nostra biblioteca il fondo Biancolini – ha affermato l’assessore alle culture Rita Soccio – l’unicità e la peculiarità dei contenuti del fondo librario teatrale Biancolini costituisce un prezioso approfondimento storico e artistico sui temi del teatro italiano dell’epoca. Nell’omaggiare la figura e l’opera del nostro illustre concittadino Lino Biancolini, sarà nostra cura custodire il suo prezioso fondo librario».

Nella donazione è presente anche un’ ampia documentazione fotografica, realizzata a Recanati, che ritrae Lino Biancolini con vari personaggi tra cui: Primo Levi, Paolo Volponi e il cugino Giacomo Brodolini. Una donazione che ha visto l’impegno in prima fila di Danis Tanoni, coordinatrice della Biblioteca Benedettucci e della studiosa di musica la Prof Paola Ciarlantini.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Recanati.
Per Whatsapp aggiungere il numero 366.9926866 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @vivererecanati o cliccare su https://t.me/vivererecanati.

È attivo anche il nostro canale Facebook: https://www.facebook.com/VivereRecanati.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-06-2021 alle 16:21 sul giornale del 04 giugno 2021 - 117 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b5HG





logoEV
logoEV